English

L’esperienza del chirurgo e’ cruciale

Parte della lettera del Dott. Steuner all’American J. Of onclogy, 1996 (vol 17, nr.X):

I risultati della microchirurgia eseguita da chirurghi inesperti e privi di esperienza sono peggiori di quelli pubblicati.... A causa dei frequenti risultati sfavorevoli inerenti alla qualita’ della vita , numerosi pazienti che hanno superato l’intervento di asportazione di un Neurinoma Acustico sono profondamente insoddisfatti ...Dopo aver fornito [ai pazienti] tutte le informazioni inerenti a tutti i tipi di trattamento alternativi, cerco di convincerli alla microchirurgia solo sel’operazione puo’essere eseguita dalle migliori mani.

Come potete vedere l’esperienza del chirurgo e’ molto importante per ottenere un buon risultato....

Ci sono pubblicazioni di chirurghi che evidenziano il reale livello di apprendimento per questo tipo di chirurgia (due documenti separatil del 1996). Riportano che i loro primi 50-100 pazienti, in retrospettiva, hanno avuto meno possibilita’ di successo, ma avrebbero avuto maggiori possibilita’ di paralisi facciali, totale perdita dell’udito, e altre complicazioni. La loro statistica migliora dopo aver trattato 50-100 pazienti. Inoltre dopo aver ottenuto l’esperienza neccessaria, un chirurgo deve continuamente eseguire interventi di Neurinoma Acustico al fine di mantenere la loro esperienza ad alti livelli...

Quando si paragonano i risultati che vi aspettate dal vostro chirurgo locale con quelli che avete letto nelle documentazioni chirurgiche c’e’ quello che la lettera di Steiner afferma:

i risultati della microchirurgia da parte di chirurghi inesperti con scarsa esperienza sono peggiori di quelli pubblicati.

La conclusione e’ di insistere nel far riferimento a dottori con vasta esperienza a trattare Neurinomi dell’Acustico. Se il vostro chirurgo non ha eseguito almeno 100 interventi significa che sta ancora "esercitando la chirurgia del Neurinoma". Le "migliori mani" praticano almeno 50 interventi di AN all’anno (1 alla settimana), e potete usare questo come "test"se cercate di minimizzare i vostri pronosticidi complicazioni chirurgiche.

Fate attenzione: se il vostro chirurgo ha eseguito 100 interventi Retrosigmoidei e solo 10 attraverso la Fossa Media, non vorreste sicuramente che praticassero la Fossa Media su di voi! Un’altra cosa dove occorre fare attenzione e’ assicurarsi che i chirurghi che dicono di aver eseguito 50 interventi, ma dopo alcune domande, potreste scoprire che in 45 di questi casi erano in sala operatoria come aiutanti o assistenti, quindi non gestendo direttamente la parte principale dell’ intervento.


Pubblicazioni inerenti

  1. American journal of Otology 1996 Jul;17(4);643-647

  2. The operative learning curve and its effect on facial nerve outcome in vestibular schwannoma surgery.
    Moffat DA, Hardy DG, Grey PL, Baguley DM, Reparto di Otoneurologia e chirurgia del cranio, Addenbrooke’s Hospital, Cambridge, Gran Bretagna.

    Riassumendo: Il successo nella rimozione di un schwannoma vestibolare richiede un team di chirurghi esperti. E’ in genere risaputo che i risultati della chirurgia, specialmente la riuscita del nervo facciale incrementa quando il team dei chirurghi acquisisce maggior esperienza. Questi studi su 300 pazienti sottoposti a rimozione chirurgica di un schwannoma vestibolare confernano che c’e’ una significativa curva di apprendimento per la riuscita del nervo facciale. Nei primi 50 casi , 52% ha un esito soddisfacente, (House grades I-III), mentre negli ultimi 50 casi il 92 % ha una riuscita soddisfacente...

  3. Laryngoscope 1996 Nov;106(11):1406-1411

    The learning courve for acoustic tumor surgery.
    Buchman CA, Chen DA, Flannagan P, Wilberger JE, Maroon JC, Reparto di Otorinolaringoiatra, Universita’ di Pittsburg School of Medicine, USA.

    Riassumendo:
    Anche se l’esperienza operativa e’ considerata importante nel team chirurgico per intervenire su un tumore acustico un piccola evidenza afferma questo principio. Questi studi sono stati intrapresi per determinare se esiste una curva di apprendimento nella chirurgia del tumore acustico. I primi 96 pazienti con tumore acustico asportato chirurgicamente da un nuovo team neurotologico sono stati rivisti in retrospettiva. Un significativo miglioramento (P<.0003; F=6.32) nell’abilita’ di riuscita (grade II o meglio) postoperatoria delle funaioni del nervo facciale. Migliorati i risultati per una resezione completa e preservazione dell’udito se documentato, e una declinazione della fuoriuscita del liquido spinale (CSF)

Last Edited: Friday, November 01, 2002